Tenuta  ColfioritO

La Tenuta Colfiorito si trova a pochi chilometri da Roma, nel comune di Castel Madama, esattamente nel luogo in cui sorgeva duemila anni fa una villa romana.
La località era infatti ben nota agli antichi romani, che vi hanno lasciato numerose vestigia come l’acquedotto Claudio e la villa di Orazio.
La zona nella quale è immersa la tenuta è quella dei Monti Tiburtini: inizia a ridosso di Tivoli e si apre nella valle Empolitana in un paesaggio antico, tuttora non contaminato dalla vicinanza con Roma, e dove da sempre la gente è dedita alla olivicultura, alla viticultura e alla pastorizia.

La Tenuta Colfiorito è oggi una moderna azienda biologica che prosegue quella secolare tradizione.

I casali, non più necessari alla conduzione aziendale, sono stati in parte restaurati per offrire alloggio ai visitatori in un clima sereno, evocato nei versi incisi sulla lapide posta nell’atrio del casale padronale e che sintetizzano la filosofia della tradizionale ospitalità del luogo:

Nei secoli passati l’antico borgo della Tenuta Colfiorito faceva parte di una vasta proprietà terriera la cui parte principale, specializzata in olivicultura e viticultura, che ne era il cuore, ne venne staccata per essere condotta autonomamente.
Essa si estende per più di trenta ettari seguendo il declivio collinare coperto dalla vigna e da 5000 secolari piante di olivo le cui forme tormentate recano il segno del trascorrere del tempo.

Della tenuta, oltre al borgo principale, fanno parte altri fabbricati, un tempo destinati a famiglie coloniche; l’antico frantoio, ormai di puro valore storico, conserva ancora la macina a pietra dell’epoca e altri segni del tempo che fu. L’estensione della tenuta consente di trascorrere le giornate al suo interno in modo sereno e rilassante.

Uliveto

L’uliveto si estende per 25 ettari sulle colline circostanti l’antico borgo della Tenuta Colfiorito. Le quasi 5000 secolari piante appartengono a molteplici varietà di cui la principale è la rosciola, che conferisce all’olio un gusto tendenzialmente dolce e fruttato.

Vigneto

I vitigni coltivati nella “Vigna Colfiorito” sono Sangiovese e Cesanese, Greco e Malvasia del Lazio, mentre nel più recente vigneto chiamato “Vigna d’Olanda” vengono coltivati Montepulciano e Cesanese per i rossi e Pecorino e Incrocio Manzoni per i bianchi.

Chiesa

Un lungo viale affiancato da una ininterrotta siepe di lauro ceraso, conduce alla piccola chiesa di San Giuseppe. Un’antica struttura, costruita intorno al XVII secolo, circondata da fiori bianchi e immersa nella quiete dell’uliveto.

Cantina

L’antica cantina con i suoi cunicoli sotterranei si presta a piacevoli degustazioni all’ombra del pergolato del “pizzutello”. Un tempo usata dai pastori per la conservazione dei formaggi, ora ospita una raccolta di vini pregiati.

0